Oltre ad essere tra i pochissimi giornalisti ad aver registrato in presa diretta e senza censure gli effetti dei bombardamenti della seconda guerra in Iraq, Fulvio Grimaldi fece anche parte del ristretto gruppo di cronisti che rimase nell'hotel Palestine fino all'arrivo delle truppe della coalizione, contravvenendo così agli ordini del comando Usa. "Un deserto chiamato pace" è il risultato del suo lavoro. Un film che, anche a distanza di anni, non ho perso nulla della sua potenza comunicativa.

Alla prima Guerra del Golfo seguì l'embargo, una misura illegittima e ingiustificata, che gradualmente privò l'Iraq dei beni essenziali, dai medicinali al cibo. Un secondo massacro, dopo i bombardamenti, che Fulvio Grimaldi documentò nel secondo docu-film "Chi vivrà: Iraq".

Saddam reveals dirty policy of the Assad regime.

Latif was so psychologically disturbed at losing his own identity and by the role he was forced to play he even tried to commit suicide. He survived eleven.

Sons of Saddam In a chilling hour, we go inside the sadistic world inhabited by Saddam Husseins sons and hear firsthand accounts of how each man inherited .

Sons Of Saddam Hussein History Documentary 2014 Full HD documentary,documentary new,history,history documentary,saddam,saddam hussein,full .

Uday Saddam Hussein.

Tratto dalla collana "Segreti di Guerra", 2004.

Giovedì 14 maggio, Douglas Al Bazi, sacerdote iracheno della diocesi di Erbil, nel Kurdistan, ha incontrato gli studenti del Liceo Don Gnocchi di Carate Brianza. Tempi.it vi ha già raccontato l'incredibile vicenda di questo sacerdote, in prima linea oggi nella difesa dei cristiani perseguitati dallo Stato Islamico. Come ricorderete, padre Bazi ha vissuto sulla sua pelle questa persecuzione in modo traumatico. Nel 2006 fu rapito per nove giorni da terroristi islamici che lo torturarono e poi lo lasciarono andare dopo il pagamento di un riscatto. Padre Bazi non ha abbandonato l'Iraq e di cosa fa e del perché lo fa ha parlato con gli studenti italiani, rispondendo alle loro domande. In questo video, un passaggio del suo lungo intervento.

L'inchiesta di Maurizio Torrealta che prende le mosse dalle dichiarazioni di Jim Brown , veterano di guerra, partecipante a Desert Storm e fondatore dell'Organizzazione di Veterani Gulf Watch Intelligent Networking System.
L'accusa del veterano è la seguente: "I militari americani assieme ai loro alleati hanno sganciato una bomba nucleare di circa cinque Chilotoni di potenza, nell'area di Bassora in Iraq. L'arma, anche chiamata bomba nucleare a potenza variabile, è essenzialmente una bomba a penetrazione ad alta efficienza, quando viene sganciata penetra all'interno dell'obiettivo, in questo caso è penetrata all' interno del terreno ed è esplosa là dentro. Viene anche utilizzata per rendere inaccessibili certe aree. Significa in pratica che l' intera area viene irradiata di radiazioni".

Il reportage di RaiNews24 che documenta il bombardamento al fosforo bianco sulla citta' di Fallujah e che stà facendo il giro del mondo.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.