Il genio italiano ha usato nel modo più fine ciò che ha preso a prestito, essendo il genio più ricco.

Friedrich Nietzsche

 

Un titolo provocatorio che può facilmente trarre in inganno. Si potrebbe pensare che ci si rivolga all’attuale Governo se si osserva con una non attenta lettura o se si guarda il video correlato qui in basso. In realtà, andando oltre, si può capire facilmente il riferimento. In questo video commento alcuni articoli di giornali a seguito delle dichiarazioni di Tria, Di Maio e Conte sulla volontà di sedersi con l'Europa a trattare sulla Legge di Bilancio. Come sempre, i giorni hanno manipolato il tutto con la volontà di far credere che le cose andranno malissimo. Ma cosa nasconde questo?

I partiti globalisti e gli intellettuali del mainstream vedono con terrore l'avanzata, nell'opinione pubblica italiana, di quella "egemonia sovranista" che nata dalla libera informazione in rete si è rapidamente diffusa tra gli italiani. L'arrivo di un sovranista come Foa alla Rai, quindi, è vista come una sciagura da evitare a ogni costo dai partiti euro-globalisti e dai loro intellettuali di riferimento, per questo alzano il livello dello scontro politico, ma si rischia di perdere il controllo. Di seguito il link della presentazione del libro di Marcello Foa "Gli stregoni della notizia" in cui Foa spiega la sua visione su libertà di informazione e propaganda.

Pubblichiamo la conferenza stampa tenuta da Matteo Salvini nella sede della TASS, in cui il leader della Lega e ministro degli interni delinea la propria visione di politica estera.

Intervista dal blog Crescere Informandosi, Giulietto Chiesa ricorda il grande rinnovamento politico e culturale di cui il '68 sembrava essere portatore, e che poi, visto a cinquant’anni di distanza, si è risolto in una svolta conservatrice.

Il nuovo governo italiano, appena insediatosi, ha messo in chiaro che l'Italia non è più lo zerbino d'Europa e sui migranti come sui trattati europei e i temi economici difenderà con le unghie e con i denti i propri interessi nazionali. Dietro questa rivoluzione copernicana ci sono le forze politiche sovraniste, certo, ma anche un potente alleato...

ALBERTO BAGNAI (LEGA) AI MICROFONI DI RADIO CUSANO CAMPUS: ”PAOLO SAVONA? CON ME SAREBBE STATO PEGGIO”

Paolo Becchi risponde live alle domande su Mattarella e il gran rifiuto del ministro "anti-eurista", sulle prossime elezioni e sulle future alleanze in una dimensione Europeisti VS Sovranisti

Sottocategorie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.