Anno del Signore 1148. Secondo la leggenda, san Malachìa riceve la visione di tutti i papi che siederanno sul soglio di Pietro fino alla fine della Chiesa. I suoi manoscritti vengono raccolti e pubblicati ufficialmente per la prima volta solo nel 1595 dal monaco benedettino, Arnold Wiòn, nella Profezia dei sommi pontefici romani. Si tratta di un elenco di 112 papi: a ognuno è associata una frase da decifrare. La lista inizia con Celestino II e sembrerebbe finire con Benedetto sedicesimo, il papa della rinuncia. La profezia lascia intendere, dunque, che Ratzingher sarebbe stato l’ultimo capo della Chiesa cattolica. Ma il pontefice tedesco nel febbraio del 2013 ha sorpreso tutti con la clamorosa rinuncia. Attualmente vive in riservatezza con il titolo di Papa emerito. Una situazione del tutto inattesa e inedita. Al suo posto oggi c’è Francesco, Giorge Mario Bergoglio, eletto il 13 marzo 2013. Potrebbe essere lui, in realtà, l’ultimo successore di Pietro. Una previsione drammatica.

 

You need to a flashplayer enabled browser to view this YouTube video

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.