civetta minerva bianco 300x723

"Si possono concepire i filosofi come persone che compiono sforzi estremi per sperimentare fino a che altezza l' uomo possa elevarsi."

(Nietzsche) 

 

Umberto Galimberti: La doppia vita (quella ingannevole dell'Io e quella veritiera della specie).
Evento organizzato da Kairòs - La Busacca, Teatro Stabile del Salento - e Università del Salento. 07 marzo 2015 - Teatro Paisiello di Ruffano (Lecce)

Sant Omero Umberto Galimberti Per un Economia Umana 30 Maggio 2014

Il pericolo incombente del Nuovo Ordine Mondiale (N.W.O.)
Quali prospettive per salvare l'umanità dal suo autolesionistico declino?

Rushes inédites de Julius Evola en français répondant aux questions de Dominique de Roux dans le cadre des enregistrements des Archives du XXe siècle.

Quelque temps avant sa mort, vieilli, paralysé mais toujours alerte, le philosophe italien y évoque entre autres les thèmes de l'essence de ses ouvrages, sa période artistique dadaïste, ses rapports avec René Guénon, ainsi qu'avec les régimes politiques de l'époque, et bien d'autres explorations métaphysiques.

Dire che Julius Evola è una delle più grandi intelligenze del Novecento è ormai pressoché scontato anzi, è quasi di moda: perché il fascino oscuro della trasgressione sembra non morire mai. Eppure sono ancora in troppi a ignorare quasi del tutto la multiforme attività di questo singolare studioso: che fu poeta, pittore, cultore di scienze esoteriche e alchemiche, filosofo, studioso delle dottrine sapienzali e religiose orientali, indagatore e divulgatore di miti, simboli e leggende, attento osservatore dei fenomeni sociali e delle devianze giovanili – come dimostrarono in modo esauriente tutti i suoi libri e le migliaia di articoli apparsi sulle testate più diverse. Invece i suoi estimatori più superficiali si limitano a considerare Evola un ideologo politico, peggio, un mago occultista: e i suoi numerosi detrattori, più superficiali ancora, preferiscono relegarlo al ruolo di razzista e di cattivo maestro dei neofascisti italiani.

 DIEGO FUSARO: Herbert Marcuse, "Eros e civiltà" (Ritratti d'autore - Misano Adriatico - 03.04.2015).

Intervista a Massimo Fini a cura di Valerio Alberto Menga per L'Intellettuale Dissidente, in occasione dell'ultima autobiografia pubblicata con la Marsilio Editore: "Una vita. Un libro per tutti. O per nessuno".

marzo 2015. DIEGO FUSARO: Ideologia gender e manipolazione capitalistica dell'umano.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.